Il nostro network: Ultim'ora e Politica | Guide | Hotels e Alloggi
Lunedì 29 Maggio 2017
Italiano English

Palazzo Chigi-Zondadari

Email this page | Printable
La città di Siena, colpiva e colpisce ancora oggi per essere così meravigliosamente medievale, proprio in quel periodo presero corpo le imprese più ambiziose, praticamente si dette volto alla città. Rispetto a questo periodo così rigoglioso, l’architettura del secolo XVIII sembra quasi nascondersi o passare inosservata, eppure sono costruzioni piene di grazia, dalla struttura composta, serena.

Siena Online Siena - Palazzo Chigi
Siena - Palazzo Chigi


Tra i numerosi edifici che si affacciano su Piazza del Campo, troviamo il Palazzo Chigi-Zondadari, la cui costruzione cominciò intorno al 1726, per volere del cardinale Antonio Felice Zondadari. Di famiglia senese ma residente a Roma, si recava spesso a Siena per cercare riposo nella sua villa di Ancaiano, a lui si deve la ricostruzione della chiesa di San Giorgio (nella quale risiedeva il Seminario arcivescovile) che riponeva in cattivo stato di conservazione.

Lo studio del progetto del palazzo spetta all’architetto romano Antonio Valeri, la cui notorietà è legata alla partecipazione intorno al 1719 ad un concorso indetto dal Papa Clemente XI. Il concorso consisteva nel presentare un disegno per la fabbrica di una nuova sagrestia per la Basilica di San Pietro, in questa circostanza il Valeri rispetto a tutti gli altri candidati, presentò ben due progetti, ma con la morte del Papa il concorso venne interrotto. Secondo fonti storiche, nel gennaio del 1724 furono poste le prime fondamenta e intorno all’ottobre del 1726 si era già a metà dell’opera, ma nella direzione dei lavori compare un nuovo architetto, un certo Pietro Hustini, sulla cui origine romana alcuni storici hanno molti dubbi: tra le ipotesi, si pensa forse ad un francese recatosi a Roma per studiare questa arte e lì rimasto perché affascinato da essa.

La costruzione del palazzo, uno dei più grandi della città, comportò non pochi problemi, dato che con la sua mole non doveva disturbare la fisionomia delle altre costruzioni (ricordiamo che tutti gli edifici di epoca trecentesca che si affacciano come quinte teatrali su piazza del Campo seguivano una precisa disposizione stabilita nel 1297). Il risultato raggiunto è tale che il palazzo è sì di grosse dimensioni ma dalla struttura semplice, si pone perfettamente accanto al Palazzo Sansedoni e di fianco al Palazzo Piccolomini.

Siena Online Siena - Palazzo Chigi
Siena - Palazzo Chigi


Nella Biblioteca Comunale di Siena sono conservati i disegni del palazzo Chigi-Zondadari, si tratta di studi di piante e di particolari: fra questi disegni, ve ne sono però alcuni che si riferiscono ad un altro edificio, eretto nello stesso periodo per mano di uno dei più importanti architetti senesi del Settecento, Jacopo Franchini. Anche in questo caso, sorge il dubbio che quest’ultimo architetto possa aver preso parte alla costruzione del palazzo.



 

All'inizio

  Informazioni generali
Siena nell’Antichità 
Siena nel Rinascimento 
Siena nel Medioevo 

  Muoversi in città
Mappa della città 
Autobus 

  Muoversi fuori città
Autobus 
Aeroporto 
Treni 

  Dove dormire
Hotel a Siena e dintorni 
Bed & Breakfasts 
Residenze Storiche 
Agriturismi e Country House 
Residence, Appartamenti 

  OFFERTE & LAST MINUTE
Centro Prenotazioni Siena 
Last minute Siena 

  Dove mangiare e bere
Discoteche 
Ristoranti 
Pub & Wine Bar 

  Istruzione, formazione
Università per Stranieri di Siena 
Università degli Studi 

  Arte e monumenti
Il Duomo – La cattedrale dell’Assunta 
Palazzo Piccolomini e delle Papesse 
Palazzo Chigi-Saracini 
Palazzo d’Elci degli Alessi 
Loggia della Mercanzia  
Palazzo Sansedoni 
Fonte Gaia 
Palazzo Chigi-Zondadari 
La Certosa di Pontignano 
Il borgo di Sovicille 
Il Castello di Belcaro 
Forte di Santa Barbara o Fortezza Medicea 
Il Castello delle Quattro Torri 
La Montagnola Senese 

  Arte e religione
Il Santuario Cateriniano 
Basilica dell’Osservanza 
Oratorio di San Bernardino 
Chiesa di San Francesco 
Santa Caterina da Siena [Caterina Benincasa] 
Il Santuario Cateriniano 
Chiesa di S. Agostino 
La Chiesa di S. Niccolò al Carmine 

  Musei e gallerie
La Pinacoteca Nazionale 
Museo Aurelio Castelli 
Museo Civico 
Museo Bologna-Buonsignori 
Accademia dei Fisiocritici 
I Musei in provincia di Siena 

  Attrazioni turistiche
Cappella di Piazza 
Palazzo Pubblico e la Torre del Mangia 
Piazza del Campo 

  Il Palio di Siena
Le origini 
Il Palio di Luglio ed il Palio di Agosto 
Le contrade 
I giorni del Palio 
Il drappellone o Palio 
La sera della vigilia del Palio 
Il corteo storico 
La corsa 
Il Santo Patrono e l’Oratorio di ogni contrada 
Appuntamenti settimanali nei rioni a partire dal mese di aprile 

  Itinerari in città
Costarella dei Barbieri (la Mossa) 
Piazza Croce del Travaglio: Banchi di Sopra, Banchi di Sotto e Via di Città 
Via di Città (ex via Galgaria), la strada più elegante di Siena 
Da Piazza del Campo al Duomo per Via di Città 
Le curve di Piazza del Campo 
Il Borgo d’Ovile 
Il Terzo di Camollia – le vie principali 
Il Terzo di S. Martino – le vie principali 
Il Casato di Sopra e il Casato di Sotto 
Il Terzo di Città – Via Stalloreggi, Via S. Quirico 
Il Terzo di Città 
Veduta aerea del Centro Storico 

  cosa Vedere & Fare
Bagno Vignoni - le acque termali 
Bagni San Filippo 
San Casciano dei Bagni 
Chianciano Terme 
Il Senese e le stazioni termali 
Rapolano Terme 

  Monte Amiata
Monte Amiata vacanze per quattro stagioni 
Le scuole di sci monte Amiata 
Impianti risalita Monte Amiata 
WebCam sul Monte Amiata 
Meteo Monte Amiata 

  Speciale - Fuori città
Cofanetti Regalo e Idee per viaggiare 
Montalcino e la terra del Brunello 
Cortona e la Val di Chiana 
Montepulciano: visitiamo il centro storico 
Pienza: visitiamo il centro storico 
La Val d’Orcia ed i suoi principali centri 
Abbazia di Monte Oliveto Maggiore e le Crete 
San Quirico d’Orcia: visitiamo il centro storico 
Le Crete Senesi 
Castellina in Chianti e la via Chiantigiana (fino a Siena) 
I monti del Chianti: il monte Calvo, il monte Luco ed il monte S. Michele 
Dal Castello di Montalto al Castello di Brolio fino al Castello di Meleto 
San Gimignano: visitiamo il centro storico ed i suoi più importanti monumenti 
La Val d’Elsa: Monteriggioni e Colle di Val d’Elsa (il Castello di Piticciano o Colle Nuovo) 
Siena e il Chianti meridionale 

  Prodotti tipici & Artigianato
Artigianato Toscano e Prodotti Tipici della Toscana