Il nostro network: Ultim'ora e Politica | Guide | Hotels e Alloggi
Domenica 26 Marzo 2017
Italiano English

Santa Caterina da Siena [Caterina Benincasa]

Email this page | Printable
Caterina Benincasa nasce a Siena il 25 marzo 1347, dal tintore Jacopo Benincasa, e da Lapa di Puccio dé Piacenti, una famiglia molto numerosa la sua, considerando che aveva ben 25 tra fratelli e sorelle.
A sei anni ebbe la sua prima visione nella Chiesa di San Domenico, da quel momento cominciò a manifestare tutta la sua devozione alla fede cristiana, a sette anni fa voto di verginità, inizialmente la famiglia la ostacola poi la lasciano libera di seguire la sua ispirazione. Nel 1363 a soli quindici anni, riceve l’abito domenicano delle Mantellate. Nel 1367 a venti anni si dedica alla cura dei malati, dei più bisognosi, divenendo infermiera volontaria dell’Ospedale di Santa Maria della Scala, luogo di accoglienza di pellegrini e ammalati.
Intanto la sua fama si diffonde in tutta la cristianità, il 1 aprile mentre si trovava nella città di Pisa, riceve le stimmate nella Chiesa di Santa Cristina. Intraprende molti viaggi all’estero, avendo come meta Avignone, per rivolgersi ai Papi, ai quali chiedeva di far tornare la sede pontificia a Roma e la pace in Italia.
Tornata a Siena fonda il Monastero di Santa Maria degli Angeli, nel castello di Belcaro. Intanto nel 1378 il Papa Gregorio XI muore, gli succede Urbano VI, osteggiato dal collegio dei cardinali che a loro volta eleggono Clemente VII, inizia così lo scisma d’occidente. Per Caterina è un periodo molto intenso viene incaricata da Urbano VI di mediare con principi, uomini politici ed ecclesiastici, nei riguardi della sua legittima elezione.
Nel 1380, a soli 33 anni muore, viene sepolta in santa Maria sopra Minerva. Nel 1461 Pio II, proclama Caterina Santa, nel 1866 Pio IX proclama Caterina compatrona di Roma. Nel 1939 Caterina da Siena e San Francesco d’Assisi sono proclamati da Pio XII patroni primari d’Italia. Nel 1970 Paolo VI riconosce a Caterina il titolo di Dottore della Chiesa Universale, nel 1999 Giovanni Paolo II, proclama Caterina compatrona d’Europa.

 

All'inizio

  Informazioni generali
Siena nell’Antichità 
Siena nel Rinascimento 
Siena nel Medioevo 

  Muoversi in città
Mappa della città 
Autobus 

  Muoversi fuori città
Autobus 
Aeroporto 
Treni 

  Dove dormire
Hotel a Siena e dintorni 
Bed & Breakfasts 
Residenze Storiche 
Agriturismi e Country House 
Residence, Appartamenti 

  OFFERTE & LAST MINUTE
Centro Prenotazioni Siena 
Last minute Siena 

  Dove mangiare e bere
Discoteche 
Ristoranti 
Pub & Wine Bar 

  Istruzione, formazione
Università per Stranieri di Siena 
Università degli Studi 

  Arte e monumenti
Il Duomo – La cattedrale dell’Assunta 
Palazzo Piccolomini e delle Papesse 
Palazzo Chigi-Saracini 
Palazzo d’Elci degli Alessi 
Loggia della Mercanzia  
Palazzo Sansedoni 
Fonte Gaia 
Palazzo Chigi-Zondadari 
La Certosa di Pontignano 
Il borgo di Sovicille 
Il Castello di Belcaro 
Forte di Santa Barbara o Fortezza Medicea 
Il Castello delle Quattro Torri 
La Montagnola Senese 

  Arte e religione
Il Santuario Cateriniano 
Basilica dell’Osservanza 
Oratorio di San Bernardino 
Chiesa di San Francesco 
Santa Caterina da Siena [Caterina Benincasa] 
Il Santuario Cateriniano 
Chiesa di S. Agostino 
La Chiesa di S. Niccolò al Carmine 

  Musei e gallerie
La Pinacoteca Nazionale 
Museo Aurelio Castelli 
Museo Civico 
Museo Bologna-Buonsignori 
Accademia dei Fisiocritici 
I Musei in provincia di Siena 

  Attrazioni turistiche
Cappella di Piazza 
Palazzo Pubblico e la Torre del Mangia 
Piazza del Campo 

  Il Palio di Siena
Le origini 
Il Palio di Luglio ed il Palio di Agosto 
Le contrade 
I giorni del Palio 
Il drappellone o Palio 
La sera della vigilia del Palio 
Il corteo storico 
La corsa 
Il Santo Patrono e l’Oratorio di ogni contrada 
Appuntamenti settimanali nei rioni a partire dal mese di aprile 

  Itinerari in città
Costarella dei Barbieri (la Mossa) 
Piazza Croce del Travaglio: Banchi di Sopra, Banchi di Sotto e Via di Città 
Via di Città (ex via Galgaria), la strada più elegante di Siena 
Da Piazza del Campo al Duomo per Via di Città 
Le curve di Piazza del Campo 
Il Borgo d’Ovile 
Il Terzo di Camollia – le vie principali 
Il Terzo di S. Martino – le vie principali 
Il Casato di Sopra e il Casato di Sotto 
Il Terzo di Città – Via Stalloreggi, Via S. Quirico 
Il Terzo di Città 
Veduta aerea del Centro Storico 

  cosa Vedere & Fare
Bagno Vignoni - le acque termali 
Bagni San Filippo 
San Casciano dei Bagni 
Chianciano Terme 
Il Senese e le stazioni termali 
Rapolano Terme 

  Monte Amiata
Monte Amiata vacanze per quattro stagioni 
Le scuole di sci monte Amiata 
Impianti risalita Monte Amiata 
WebCam sul Monte Amiata 
Meteo Monte Amiata 

  Speciale - Fuori città
Cofanetti Regalo e Idee per viaggiare 
Montalcino e la terra del Brunello 
Cortona e la Val di Chiana 
Montepulciano: visitiamo il centro storico 
Pienza: visitiamo il centro storico 
La Val d’Orcia ed i suoi principali centri 
Abbazia di Monte Oliveto Maggiore e le Crete 
San Quirico d’Orcia: visitiamo il centro storico 
Le Crete Senesi 
Castellina in Chianti e la via Chiantigiana (fino a Siena) 
I monti del Chianti: il monte Calvo, il monte Luco ed il monte S. Michele 
Dal Castello di Montalto al Castello di Brolio fino al Castello di Meleto 
San Gimignano: visitiamo il centro storico ed i suoi più importanti monumenti 
La Val d’Elsa: Monteriggioni e Colle di Val d’Elsa (il Castello di Piticciano o Colle Nuovo) 
Siena e il Chianti meridionale 

  Prodotti tipici & Artigianato
Artigianato Toscano e Prodotti Tipici della Toscana