Il nostro network: Ultim'ora e Politica | Guide | Hotels e Alloggi
Mercoledì 26 Aprile 2017
Italiano English

Da Piazza del Campo al Duomo per Via di Città

Email this page | Printable
Da Piazza del Campo, definito dai senesi un luogo “neutro”, perché punto d’incontro dei tre colli su cui sorge la città e dove vi si affacciano eleganti palazzi, primo fra tutti il Palazzo Pubblico, si giunge attraverso vicolo San Pietro (a destra di Fonte Gaia) alla Croce del Travaglio, luogo dove si incontrano le tre arterie principali che hanno originato Siena: via Banchi di Sopra, via Banchi di Sotto e Via di Città.

Siena Online Siena - Piazza del Campo
Siena - Piazza del Campo


Anticamente denominata Via Galgaria, Via di Città rappresenta la strada più importante di Siena, in quanto collega il centro politico, Piazza del Campo e Palazzo Pubblico, con il centro religioso, Piazza del Duomo. Lungo il suo percorso la via è costellata da splendidi palazzi d’impianto medievale: palazzo Monaldi, palazzo Crocini e palazzo Patrizi, sede dell’Accademia degli Intronauti. Poco più avanti il palazzo Piccolomini o delle Papesse, che fronteggia il Chigi-Saracini, sorse per volere di Caterina Piccolomini, sorella di Papa Pio II. Costruito tra il 1460 ed il 1495, forse su progetto di Bernardo Rossellino, rappresenta un esempio di architettura rinascimentale di gusto fiorentino con la facciata in pietra a bugnato. Oggi ospita un Centro per l’Arte Contemporanea.

Proseguendo per Via di Città, si possono ammirare altri importanti palazzi come palazzo Marsili, che in pieno Quattrocento fu realizzato in stile gotico da Luca di Bartolo Lupini, e ancora il quattrocentesco palazzo Marsilia-Libelli, la cui esecuzione da alcuni è da attribuire al Vecchietta da altri ad Urbano da Cortona. Via di Città giunge infine alla Piazza di Postierla, meglio conosciuta con il nome dei Quattro Cantoni perché qui vi confluiscono le vie principali del Terzo di Città.
Da qui si volge a destra per la Via del Capitano, fiancheggiata da palazzo Chigi alla Postierla, realizzato nella seconda metà del Cinquecento e da palazzo del Capitano del Popolo, ora Piccolomini-Clementini, della fine del secolo XIII e restaurato nel 1854.

Attraversata Via del Capitano si giunge in Piazza del Duomo, raccolta e deserta quasi ad isolare in una mistica atmosfera di silenzio la marmorea mole della cattedrale. La costruzione del Duomo, dedicato all’Assunta, fu iniziata probabilmente sul luogo di una più antica chiesa nel secolo XII.
Di fronte al Duomo l’antico complesso dello Spedale di Santa Maria della Scala, nato nel medioevo con la funzione di ospedale, è oggi un vivace centro culturale.
Il fianco sinistro del Duomo dà su una solitaria piazzetta racchiusa sul lato opposto dal palazzo Arcivescovile, costruito in forme gotiche nel secolo XVIII. Sul fianco destro della cattedrale, si scorge ciò che resta del progetto del Duomo Nuovo: un’intera piazza si estende ora dove un tempo si sarebbe dovuta costruire la parte anteriore della cattedrale, dominata dalla parete interna del “facciatone”. Parte delle arcate che avrebbero dovuto corrispondere alla navata di destra della nuova chiesa sono state chiuse e nei locali ricavati trova sistemazione il Museo dell’Opera Metropolitana, che ospita capolavori pittorici e scultorei del Trecento e Quattrocento senese.

Uscendo dall’Opera Metropolitana, seguendo sulla destra una ripida scalinata marmorea, ci ritroviamo nella parte sottostante la cattedrale che porta alla Piazza San Giovanni, su di essa si prospetta la facciata del Battistero che fu costruito fra il 1316 e il 1325, dedicato a San Giovanni Battista, riprende la policromia della cattedrale. Uscendo dal Battistero a destra, affacciato sulla piazza San Giovanni, si erge il palazzo del Magnifico residenza di Pandolfo Petrucci detto il Magnifico, signore di Siena dal 1487 al 1512, il palazzo è posto ad angolo di Via dei Pellegrini che conduce nuovamente alla piazza del Campo.



 

All'inizio

  Informazioni generali
Siena nell’Antichità 
Siena nel Rinascimento 
Siena nel Medioevo 

  Muoversi in città
Mappa della città 
Autobus 

  Muoversi fuori città
Autobus 
Aeroporto 
Treni 

  Dove dormire
Hotel a Siena e dintorni 
Bed & Breakfasts 
Residenze Storiche 
Agriturismi e Country House 
Residence, Appartamenti 

  OFFERTE & LAST MINUTE
Centro Prenotazioni Siena 
Last minute Siena 

  Dove mangiare e bere
Discoteche 
Ristoranti 
Pub & Wine Bar 

  Istruzione, formazione
Università per Stranieri di Siena 
Università degli Studi 

  Arte e monumenti
Il Duomo – La cattedrale dell’Assunta 
Palazzo Piccolomini e delle Papesse 
Palazzo Chigi-Saracini 
Palazzo d’Elci degli Alessi 
Loggia della Mercanzia  
Palazzo Sansedoni 
Fonte Gaia 
Palazzo Chigi-Zondadari 
La Certosa di Pontignano 
Il borgo di Sovicille 
Il Castello di Belcaro 
Forte di Santa Barbara o Fortezza Medicea 
Il Castello delle Quattro Torri 
La Montagnola Senese 

  Arte e religione
Il Santuario Cateriniano 
Basilica dell’Osservanza 
Oratorio di San Bernardino 
Chiesa di San Francesco 
Santa Caterina da Siena [Caterina Benincasa] 
Il Santuario Cateriniano 
Chiesa di S. Agostino 
La Chiesa di S. Niccolò al Carmine 

  Musei e gallerie
La Pinacoteca Nazionale 
Museo Aurelio Castelli 
Museo Civico 
Museo Bologna-Buonsignori 
Accademia dei Fisiocritici 
I Musei in provincia di Siena 

  Attrazioni turistiche
Cappella di Piazza 
Palazzo Pubblico e la Torre del Mangia 
Piazza del Campo 

  Il Palio di Siena
Le origini 
Il Palio di Luglio ed il Palio di Agosto 
Le contrade 
I giorni del Palio 
Il drappellone o Palio 
La sera della vigilia del Palio 
Il corteo storico 
La corsa 
Il Santo Patrono e l’Oratorio di ogni contrada 
Appuntamenti settimanali nei rioni a partire dal mese di aprile 

  Itinerari in città
Costarella dei Barbieri (la Mossa) 
Piazza Croce del Travaglio: Banchi di Sopra, Banchi di Sotto e Via di Città 
Via di Città (ex via Galgaria), la strada più elegante di Siena 
Da Piazza del Campo al Duomo per Via di Città 
Le curve di Piazza del Campo 
Il Borgo d’Ovile 
Il Terzo di Camollia – le vie principali 
Il Terzo di S. Martino – le vie principali 
Il Casato di Sopra e il Casato di Sotto 
Il Terzo di Città – Via Stalloreggi, Via S. Quirico 
Il Terzo di Città 
Veduta aerea del Centro Storico 

  cosa Vedere & Fare
Bagno Vignoni - le acque termali 
Bagni San Filippo 
San Casciano dei Bagni 
Chianciano Terme 
Il Senese e le stazioni termali 
Rapolano Terme 

  Monte Amiata
Monte Amiata vacanze per quattro stagioni 
Le scuole di sci monte Amiata 
Impianti risalita Monte Amiata 
WebCam sul Monte Amiata 
Meteo Monte Amiata 

  Speciale - Fuori città
Cofanetti Regalo e Idee per viaggiare 
Montalcino e la terra del Brunello 
Cortona e la Val di Chiana 
Montepulciano: visitiamo il centro storico 
Pienza: visitiamo il centro storico 
La Val d’Orcia ed i suoi principali centri 
Abbazia di Monte Oliveto Maggiore e le Crete 
San Quirico d’Orcia: visitiamo il centro storico 
Le Crete Senesi 
Castellina in Chianti e la via Chiantigiana (fino a Siena) 
I monti del Chianti: il monte Calvo, il monte Luco ed il monte S. Michele 
Dal Castello di Montalto al Castello di Brolio fino al Castello di Meleto 
San Gimignano: visitiamo il centro storico ed i suoi più importanti monumenti 
La Val d’Elsa: Monteriggioni e Colle di Val d’Elsa (il Castello di Piticciano o Colle Nuovo) 
Siena e il Chianti meridionale 

  Prodotti tipici & Artigianato
Artigianato Toscano e Prodotti Tipici della Toscana